A proposito di Kimi

Il possibile ritorno e l’accoglienza della stampa…–05/09/2013

A futura memoria…

Kimi: Ferrari, perché no?

Dall’inviato di Autosprint – Alberto Antonini

Kimi Raikkonen in Ferrari è il tormentone di questo Gp Italia. Ed è ovvio che sia così, perché il ritorno di Iceman in rosso è quantomai vicino e viene salutato con gioia dai tifosi sulla pit-lane.

Ma cosa dice il diretto interessato? «Io non ce l’ho con nessuno, anche se certe situazioni avrebbero potuto essere gestite in maniera diversa». SI riferisce al fatto che la Ferrari lo “mise alla porta” con un anno di anticipo, per far posto ad Alonso. «Comunque – conclude Kimi – il passato è passato. Io non ho problemi con nessuno. Se dovessi incontrare Montezemolo? Lo saluterei».

Raikkonen non ha problemi a parlare così di Ferrari, visto che con la Lotus la situazione si complica. «Loro sanno che, finché non si metteranno a posto certe cose, non si faranno passi avanti». Le “certe cose” sono i premi gara, che la squadra non avrebbe ancora pagato al pilota, ancorato per ora alla paga-base. «Tra Spa e qui, non è cambiato niente», dice il pilota.

L’altro interesse di Kimi sarebbe ovviamente per un team competitivo, ma in questo senso le sue certezze sono poche. «Di solito le grandi squadre hanno i fondi per costruire una monoposto competitiva, ma l’anno prossimo è tutto più in certo. Sento dire di questo o di quel costruttore che stanno preparando un gran motore, ma chi può saperlo in realtà».

Alberto Antonini

Da Autosprint.it



Raikkonen-Ferrari: avanti, ma la firma non è imminente

GIORGIO TERRUZZI

Tutti che parlano, ipotizzano, azzardano. Il tema Ferrari-Raikkonen agita la vigilia di Monza. Senza motivo. Perché la Ferrari che pure ha una trattativa aperta con Kimi, non ha nessun interesse a serrare i tempi. Intanto Raikkonen non ha alternative. Niente Mercedes (Hamilton e Rosberg), niente Red Bull (Vettel e Ricciardo), niente McLaren (Perez e Button che si prepara a firmare il nuovo contratto). Resterebbe solo la Lotus che però non ha soldi.

Quindi non c’è alcuna fretta di finalizzare un contratto peraltor vantaggioso per la Ferrari proprio perché Raikkonen potrebbe trovarsi nella situazione di “prendere o prendere”, visto il panorama. In aggiunta il momento è delicatissimo se guardiamo il rapporto tra Ferrari e Alonso nella fase decisiva della stagione. C’è un Mondiale da riagguantare per un pelo e una relazione tra squadra e pilota da rinsaldare a razzo. Quindi non avrebbe senso turbare un bel niente.

Anche pensando a Massa che verrà sostituito a fine stagione – ne siamo certi – ma che non va mortificato proprio ora, quando anche sul suo aiuto alla Ferrari contano. E’ bastata la voce, circolata nel paddock, di un viaggio segreto in Svizzera di Raikkonen per far pensare ad una visita agli avvocati Ferrari che, è vero, in Svizzera hanno casa e studi. Il fatto è che Kimi in Svizzera ci va, per ora per mangiare il cioccolato o affini. La sua collocazione, persino probabile, nella Ferrari del futuro deve per forza di cose passare da una verifica con Alonso. Dare per fatto l’ingaggio del finlandese oggi significherebbe tirare un macigno in uno stagio già abbastanza agitato.

Da sportmediaset.mediaset.it

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...