A proposito di Kimi

I “contro” visti da Turrini–14/09/2013

Le obiezioni (respinte) al Dream Team Alo-Kimi

Obiezione, vostro onore.
Veniamo ora alle controindicazioni suggerite a destra e a manca dinanzi all’operazione Dream Team ALO-KIMI.
S’intende che io non le condivido, come attesta la cronaca giornaliera di questo Clog.
Ma andiamo con ordine.
1) DUE GALLI NELLO STESSO POLLAIO. Riconosco che l’obiezione ha una sua valenza storica. In Ferrari la coabitazione tra Prost e Mansell finì a schifio. E non mancano altri illustri esempi. Mi si consenta però di precisare. Con Senna e Prost, che notoriamente si detestavano, la McLaren vinse due mondiali su due. Idem la stessa McLaren con Lauda e Prost, che pure non erano amicissimi. Aggiungo che nella Ferrari del biennio 2007-2008 NON esisteva, per esplicita determinazione di Todt, alcuna differenza di trattamento preventivo tra Raikkonen e Massa: vennero conquistati tre mondiali su quattro. Insomma, non c’è una legge valida in ogni situazione, dipende dall’intelligenza dei personaggi e dalla abilità di chi li deve gestire.
2) ALO SI SENTIRA’ SFIDUCIATO. Ovviamente io non posso sapere cosa stia passando per la crapa di Fernando. Se si sente ‘bocciato’ dalla Ferrari perché la Ferrari ha assunto un altro top driver, beh, allora significa che l’uomo ha dei dubbi su stesso. Invece per parte mia ritengo che Alonso non ci rimetta nulla, nell’0perazione. Ha provato per quattro anni a vincere il titolo correndo praticamente da solo. E’ stato, a parte il 2011, l’avversario più consistente e tenace di Vettel. Perché dovrebbe sentirsi indebolito da una scelta di Scuderia che ha una logica insopprimibile (paghiamo due piloti, vogliamo che corrano due piloti)?
Davvero, non capisco. Se poi chi sta attorno a Fernando lo consiglia male, è tempo di cambiare consulenti.
3) LA FERRARI NON HA LE RISORSE PER DUE TOP DRIVER. Balla mostruosa. La Ferrari deve concentrare le sue energie sull’auto da realizzare, a maggior ragione ora che ha in casa due campioni del volante. Ovviamente Raikkonen non limiterà la magia di Newey, Kimi non è Harry Potter (e nemmeno il Genio Bibitaro è Voldemort, ci mancherebbe). Ma di sicuro a Maranello non saranno meno competitivi, sul progetto, solo perchè al posto di Massa torna il Santo Bevitore.
4) DOMENICALI NON HA LE PALLE PER GESTIRE DUE FENOMENI. Premesso che naturalmente saranno i fatti a dare la risposta e qui si ragiona in pura teoria, non sarebbe male se anche quei Cloggari che non sopportano il Dom rendessero merito a lui di una scelta audace, in controtendenza per una certa tradizione ferrarista (tradizione che personalmente non ho mai condiviso). Ci sono decisioni che vanno apprezzate a prescindere: l’uomo ha optato per la sfida più difficile e chi è in buona fede dovrebbe, d’ora in poi almeno, fare i tifo per lui.
5) TANTO LA FERRARI HA GIA’ PRESO VETTEL PER IL 2015 E ALLORA…
Ma state sereni, che quando la Ferrari dovesse prendere Seb non mancherò, potendo, di farvelo sapere.
Ps. A conclusione di una settimana patagonicamente indimenticabile (e non solo patagonicamente) desidero pubblicamente ringraziare i bloggari Mazgiorg e Nelson66. Sapevano praticamente tutto, del Kimi bis, in tempo reale e mi hanno retto il sacco.
Ora che ci penso, fingevano di reggermi il sacco. Non ci credevano manco loro…
Buon week end.

Da Blog.quotidiano.net

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...