A proposito di Kimi

Addormentato a chi?–08/03/2014

Coulthard: “Kimi o dorme o guida, non vedo problemi con Alonso”

Ancora una settimana di attesa e il Mondiale di Formula 1 2014 avrà finalmente inizio. Tra sette giorni conosceremo già la griglia di partenza del Gran Premio di Australia e sapremo chi tra Alonso e Raikkonen si sarà aggiudicato il primo run della sfida interna al Cavallino. Chi in quegli anni era in pista e ha pure condiviso l’abitacolo con Raikkonen, come David Coulthard, crede che tra i due non ci saranno problemi di convivenza e che lo spagnolo avrà alcuni elementi dalla sua per poter prevalere sul finlandese.

Il confronto tra i due campioni del Mondo nel triennio 2005-2007 è per Ferrari un’incognita aggiuntiva al già complesso e imprevedibile scenario tecnico-regolamentare di questa stagione, ed è sicuramente motivo di discussione e pronostici tra tifosi e osservatori, divisi tra alonsisisti, raikkoniani o più semplicemente ferraristi.

David Coulthard è da qualche anno apprezzato commentatore televisivo, ma per 13 anni, dal 1994 al 2007 ha corso con Williams, McLaren e Red Bull e tra 2002 e 2004 ha avuto come compagno di box Kimi Raikkonen. Lo scozzese conosce quindi Kimi meglio di altri e questo lo spinge e pensare che il lavoro della Ferrari non verrà turbato da una faida interna tra i due numero uno.

“Secondo alcuni sarà solo una questione di tempo prima che le cose andranno male, ma io la vedo diversamente perché Kimi non è un animale politico”, ha dichiarato Coulthard a Crash.net. “Sono stato suo compagno di squadra in McLaren e lui si limitava a dormire e/o a guidare alla grande. Credo che continuerà a fare lo stesso in Ferrari”.

Un atteggiamento forse un po’ troppo “soft” quello di Kimi, forse non il migliore da adottare quando si è nella ‘tana del lupo’, come Coulthard dipinge il team Ferrari, plasmato negli anni introno ad Alonso: “Nel corso della stagione bisogna aspettarsi che Fernando riesca a sfruttare meglio il pacchetto semplicemente perché ha familiarità con il team, parla la stessa lingua. È stato costruito attorno a lui negli ultimi anni; anche se c’è stato un grande cambio regolamentare, alla base l’auto che avranno a disposizione è stata costruita intorno a lui. Ma ci potrebbero essere delle sorprese, sono entrambi campioni del mondo”.

Nonostante abbiano poco meno di due anni età è uno di Formula 1 di differenza, secondo Coulthard l’aspetto motivazionale potrebbe dire la sua: “Kimi è nella fase calante da un punto di vista anagrafico; ma più dell’età, a pesare è il fatto che sei passato da un certo numero di esperienze negative e di delusioni nel corso della carriera che si vanno via via ad accumulare. Nessuna carriera è piena di successo, successo e successo, ed è solo una questione di vedere se alla fine la misura è colma, ti stanchi e vuoi andare a fare dell’altro“.

“Sarà intrigante vedere i due”, conclude Coulthard, “ma vedo scintille positive, non negative, nel correre l’uno sull’altro”.

Da F1Passion.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...