A proposito di Kimi

Smistamento pacchi…–29/10/2014

UPS fa “decollare” Kimi

Austin, 29 ottobre – E’ stata un’esperienza insolita quella vissuta oggi dal pilota della Scuderia Ferrari, Kimi Raikkonen, ospite di UPS presso il centro di smistamento aereo di Louisville, nel Kentucky. Qui vengono gestiti oltre un milione e mezzo di pacchi in transito al giorno: quello di Louisville è, infatti, un impianto ad altissimo livello di automazione, in grado di ottimizzare il ciclo di movimentazione dei materiali grazie ad una flotta composta da circa centotrenta aerei, in grado di raggiungere più di duecento paesi in tutto il mondo.

Invitato a salire sul simulatore di un Boeing 757 ospitato dalla struttura, Kimi ha commentato così la sua esperienza “di volo”.

“E’ stato davvero interessante. Anche se sono abituato a simulatori molto diversi, devo ammettere che l’abitacolo di un aereo ha un fascino particolare, con forse ancora più comandi di quelli abbiamo noi nell’abitacolo”.

Nella stessa occasione il pilota finlandese ha incontrato a Worldport i dipendenti di UPS, sponsor della Scuderia da due stagioni, e ha dato vita insieme a loro ad una divertente sfida al volante di alcune Ferrari radiocomandate. In fondo non si può tenere troppo a lungo un pilota lontano dalle competizioni…

Prima del video dell’esperienza di Kimi, ecco un breve assaggio di quello che succede ogni giorno nel centro di Austin, 29 ottobre – E’ stata un’esperienza insolita quella vissuta oggi dal pilota della Scuderia Ferrari, Kimi Raikkonen, ospite di UPS presso il centro di smistamento aereo di Louisville, nel Kentucky. Qui vengono gestiti oltre un milione e mezzo di pacchi in transito al giorno: quello di Louisville è, infatti, un impianto ad altissimo livello di automazione, in grado di ottimizzare il ciclo di movimentazione dei materiali grazie ad una flotta composta da circa centotrenta aerei, in grado di raggiungere più di duecento paesi in tutto il mondo.

Invitato a salire sul simulatore di un Boeing 757 ospitato dalla struttura, Kimi ha commentato così la sua esperienza “di volo”.

“E’ stato davvero interessante. Anche se sono abituato a simulatori molto diversi, devo ammettere che l’abitacolo di un aereo ha un fascino particolare, con forse ancora più comandi di quelli abbiamo noi nell’abitacolo”.

Nella stessa occasione il pilota finlandese ha incontrato a Worldport i dipendenti di UPS, sponsor della Scuderia da due stagioni, e ha dato vita insieme a loro ad una divertente sfida al volante di alcune Ferrari radiocomandate. In fondo non si può tenere troppo a lungo un pilota lontano dalle competizioni…

Da Ferrari.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...