A proposito di Kimi

Test Pirelli, il commento di Kimi–25/01/2016

Kimi Raikkonen sceptical over new wets after Pirelli F1 tyre test

Kimi Raikkonen was left unconvinced by Pirelli’s alternative wet-weather tyres as Formula 1 returned to action in 2016.

Pirelli is conducting a two-day tyre test at the Paul Ricard circuit in the south of France as it seeks to improve its full-wet compound, notably with regard to its aquaplaning performance.

Although Pirelli tried out different variations of the tyre, and with the test blind for participating teams Ferrari, Red Bull and McLaren, Raikkonen felt there was little sign of an improvement over 2015.

Running last year’s SF15-T, without modification as per the rules for the test, and completing 99 laps overall, Raikkonen said: "We can learn from this.

"We are not usually so happy in the wet conditions, so it helps to understand more.

"Here it’s as good a wet-tyre test as you can get because it was similar conditions all the time. If we can help Pirelli then it’s useful for us, so it was OK.

"I think we preferred last year’s tyres, but it’s too early to say."

Raikkonen was joined on track by Daniel Ricciardo in his Red Bull and McLaren reserve Stoffel Vandoorne, who completed 99 and 87 laps respectively.

With the circuit’s sprinkler system in operation and deployed regularly during the day to ensure continuity in conditions, Vandoorne feels the test was useful.

"After the first three set-up runs, once the tyre testing started then every time we had a consistent track, which is the main focus, especially when you do tyre testing," said Vandoorne.

"In the beginning some parts of the track were not wet enough, but then they did a good job to wet it.

"Obviously some parts of the track were also too wet, so it was difficult, a bit too much aquaplaning sometimes, but after a few laps everything was fine again."

As to the feel of the tyres, Vandoorne added: "We adjusted the different specs, which felt very similar, although we didn’t know what they were as it is a blind test.

"It was about giving information as to how the tyres react, and Pirelli did a decent job.

"In testing different specs some were better than others, which is usual in tyre testing."

Da Autosport.com



Raikkonen: "Per noi meglio le gomme dello scorso anno"

25 gennaio 2016 – Al termine dei dieci run odierni, Kimi Raikkonen ha raccontato la sua giornata ai microfoni della stampa: un test tranquillo e utile, durante il quale i cronometri hanno però girato e assegnato alla Ferrari del finlandese il terzo posto su tre auto in pista.

L’unico a parlare con la stampa dei tre piloti presenti qui al Paul Ricard, in un paddock che ha poco da invidiare a quelli di circuiti già presenti nel calendario iridato, è stato Kimi Raikkonen. Il meno loquace per antonomasia si è invece presentato puntuale all’appuntamento, concedendo qualche parola prima di andarsi a rintanare nel suo motorhome.

Alle scuderie sono stati affidati oggi alcuni set di gomme non marcate. Sebbene le caratteristiche di ognuno di questi composti fossero segrete, un’idea Kimi se l’è subito fatta, quella inerente quali gomme siano state le più performanti sulla sua monoposto.

“Penso sia troppo presto per parlare” – ha esordito il finnico – “Avevamo a disposizione le stesse gomme dello scorso anno e alcune nuove gomme, ma credo di poter dire che per noi siano meglio quelle del 2015“.

Sia con le gomme dello scorso anno che con quelle non marcate però, la Ferrari di Kimi è stata oggi costantemente la terza auto in pista, dietro alla Red Bull di Daniel Ricciardo mediamente di un secondo, e dietro anche alla McLaren di Stoffel Vandoorne di mezzo. In pratica i valori dei best time finali sono anche quelli espressi giro dopo giro con qualunque mescola.

Va però anche detto che nei monitor concessi alla stampa, che prediligevano nelle inquadrature la rossa di Maranello (per non dire che era l’unica monoposto inquadrata, in quanto sempre la prima a uscire), non si è mai vista la monoposto rossa salire su un cordolo…

“È stato bello oggi, era un po’ che non guidavo” – ha continuato il finlandese – “Abbiamo imparato qualcosa in condizioni da bagnato, questi test aiutano la Pirelli ma anche noi ad apprendere qualcosa in più“. Inoltre – ha aggiunto il finlandese – “Sono stati utili perché abbiamo potuto girare in condizioni simili per tutto il tempo“.

L’ultima risposta di Kimi è sollecitata dall’inviato della Rai, Ettore Giovannelli, che gli ha ricordato come il presidente Sergio Marchionne voglia una Ferrari vincente già a Melbourne.”Tutta la squadra lo vuole” – ha risposto Kimi – “Ma solo fra un mese dopo il primo test con la nuova monoposto sapremo se il nostro obiettivo è realistico o meno“.

Da FormulaPassion.it



Raikkonen: “Il test Pirelli sul bagnato utile anche per capire dove migliorarci”

Sono stati 285 i giri complessivi coperti dalla Ferrari di Raikkonen, dalla Red Bull di Ricciardo e dalla McLaren di Vandoorne nella prima delle due giornate fissate dalla Pirelli sul circuito del Paul Ricard, Le Castellet, per sviluppare e individuare le gomme da pioggia del prossimo futuro.

La prova, alla cieca e strutturata in dieci run, ha visto i piloti montare inizialmente le vecchie full wet per poi passare ai prototipi di cui non sono state diffuse le caratteristiche.

“E’ già capitato di affrontare test del genere in precedenza, quindi non è una novità – il riscontro di Kimi al termine del pomeriggio – A livello di risposta degli pneumatici invece reputo ancora prematuro dare un giudizio positivo”.

“Ad ogni modo è stata una sessione utile sia per aiutare il fornitore, sia per noi visto che in condizioni simili non siamo esattamente fortissimi. In questo modo abbiamo potuto godere di un circuito inzuppato in maniera omogenea e dunque siamo riusciti a capire meglio dove intervenire per risolvere i problemi” – ha proseguito.

Rispondendo in seguito alla domanda sul Presidente Marchionne e la sua volontà di veder vincere la Rossa sin da Melbourne Iceman ha dichiarato: “Lo vorremmo tutti, tuttavia non avendo neppure completato una tornata con l’auto 2016 non possiamo avere certezze”.

Infine sugli ultimi due mesi il campione del mondo 2007 ha chiosato: “Mi sono solo riposato e dedicato alla famiglia”.

Da F1Grandprix.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...