A proposito di Kimi

Articoli con tag “Kimi Räikkönen

Partita tra amici–09/02/2018


Giocando ad hockey con Kimi Raikkonen

Giocando a golf una mattina.
Era il titolo di un giallo Tv a puntate quando ero bambino.
Andavo a letto molto spaventato.
Debbo dire che è più divertente giocare ad hockey sul ghiaccio di Fanano.
Con Kimi Raikkonen.
Del resto non è che un pilota può starsene notte e giorno a Maranello. Siamo anche in epoca di Olimpiade Bianca.
E poi a Fanano ci arrivi in un’oretta.
Inoltre non puoi perdere se metti davanti alla porta Gino Rosato.
Gino è il classico italiano di ritorno (dal Canada) che ha un amore pazzesco per la Ferrari.
E insomma l’atmosfera che si respira, pensando alla macchina nuova, è di ansiosa speranza.
Comunque Kimi ad hockey gioca da Dio e aspettando il Leclerc predestinato qui non si esclude di andare sabato sera a Sanremo con Gino a fare i cori per lo Stato Sociale, più o meno abbiamo la stessa età della ballerina.

Da https://www.quotidiano.net/blog/turrini


Riorganizzazione al muretto–17/01/2018


Ferrari settles on new race engineer for Raikkonen

errari is poised to confirm that Carlo Santi will become Kimi Raikkonen’s race engineer in Formula 1 this year, following the departure of Dave Greenwood from the team.

With Greenwood leaving the Maranello-based outfit to join Manor in the World Endurance Championship, Ferrari has spent the last few weeks working out how best to restructure things.

Although there has been no official confirmation of its plans yet, Motorsport.com has learned that Santi will be promoted from his previous position as Raikkonen’s data engineer.

The move confirms the continuation of Ferrari’s policy under technical chief Mattia Binotto of developing its own talent to strengthen the team, rather than chase individuals from elsewhere.

Team operations

The change of Raikkonen’s engineer is likely to be one of several tweaks to the team operations in 2018 as the outfit chases the F1 world championship.

It is understood that head of track operations Diego Ioverno will be moved to another role, with his previous responsibilities taken by engineering chief Jock Clear and Claudio Albertini, who had previously been in charge of liaison on the customer engine front with Haas and Sauber.

The role of chief mechanic is expected to be handed to Christian Corradini, who has worked at Ferrari for several years.

Ferrari’s young driver programme is also set to be boosted by the arrival of former Toro Rosso engineer Marco Matassa to work alongside Massimo Rivola.

Carlos Sainz’s former race engineer left Toro Rosso at the end of last year and has chosen to help work bringing on the next generation of young drivers at Maranello.

Da Motorsport.com


Cambio della guardia al muretto–08/01/2018


Kimi Raikkonen’s race engineer leaves Ferrari Formula 1 team

Kimi Raikkonen’s race engineer David Greenwood has left Ferrari ahead of the 2018 Formula 1 season.

Greenwood joined Ferrari for 2015, having held the role of chief engineer at Marussia, and has spent the last three seasons working with Raikkonen.

He has left the team for personal reasons and will return to the UK, where it is understood he will take up a role on Manor’s World Endurance Championship project.

The British team will step up to the privateer LMP1 ranks for the WEC’s 2018/19 ‘superseason’ using Ginetta’s new prototype.

Ferrari has yet to make a decision on who will replace Greenwood, but one is expected in the coming weeks.

As part of the minor reshuffle, its former pitwall-based operations chief Diego Ioverno will no longer travel to races and will instead work from the factory.

It remains unclear as to whether he will be directly replaced or if his duties will be split between engineering staff at the track.

One option is that Jock Clear takes on some of those duties as part of his role as head of race activities.

Da Autosport.com


Parlando di Kimi… Turrini–29/12/2017


@barone. Credo che Kimi una volta lasciata la F1 non metterà più piede in autodromo. Nel 2017 di Gp ne avrebbe vinti due, a voler essere onesti. E lo sanno tutti, anche i detrattori.

@pompadour. Io il Raikkonen post carriera lo vedrei benissimo come barista in un locale zona Maranello.

@massimo alfani. Montezemolo voleva Alonso per il dopo Schumi ma Todt scelse Kimi e fece bene. La dinamica della Spy story determinò gli sviluppi post 2009. Fu un do ut des. Un signore, in tutti i sensi, allora, fine 2009, disse: questo non è sport ma solo business. Poi il tempo è stato galantuomo, per chi sa capire. (x)

@gian 79. Un libro su Kimi me lo chiedono in tanti ma sono ancora fermo alla prima parola. Indovinata? Bwoah… (x)

@gensimone. A scrivere un libro su Kimi mi divertirei come un pazzo quindi aspetto di andare in depressione per avviare l’opera e sollevarmi lo spirito!

@raik777. Kimi è un grande campione. Io non mi spiego (cioè, me lo spiego benissimo, ma fa niente) perché in Italia in tanti si affannino a reputarlo un babbeo sopravvalutato. Il sabato della pole di Montecarlo costoro erano tutti fuori di testa, idem quando Marchionne lo conferma per l’anno successivo (è già capitato spesso). Poi, se uno mi dice che nel 2007 Raikkonen aveva dieci anni in meno e si trovava meglio con le monoposto di allora, ci sto. Ma nell’ultimo mondiale è arrivato quarto con due trionfi virtuali (e lo sanno tutti, eh) e un secondo posto concessi al compagno capitano. Boh, come si fa a combattere il pregiudizio?

Da Blog Turrini


Cose dell’altro mondo–28/12/2017


Kimi Raikkonen sbarca su Instagram

A sorpresa arriva la svolta social per Kimi Raikkonen, che quest’oggi ha aperto un profilo personale su Instagram, annunciato tramite un video a suo modo esilarante.

Nell’attuale panorama della Formula 1, la coppia di piloti della Ferrari è chiaramente la meno ‘social’ di tutte. A differenza dei colleghi, tutti abbastanza attivi, sia Sebastian Vettel sia Kimi Raikkonen non si sono mai dichiarati dei fan di Facebook, Instagram o Twitter e non hanno mai aperto un loro profilo personale. Questo, almeno, fino ad oggi. Sì perché, forse complice il clima natalizio, in data 28 dicembre 2017 Iceman è sbarcato su Instagram.

Una vera mossa a sorpresa quella di Raikkonen, forse stufo di apparire costantemente su questo social network per ‘colpa’ della moglie Minttu, lei sì attivissima a postare foto e video in cui spesso sono presenti il marito e i figlioletti. E così il finlandese ha inaugurato questa nuova esperienza con un video dove ammette, per fare il verso a uno dei suoi team radio entrati nella leggenda, che “questa volta non so quello che sto facendo“.

L’iniziativa ha sorpreso la stessa Minttu che in una storia sul popolare social ha ammesso di non aver visto in precedenza cosa stava per arrivare, ossia lo sbarco del marito su Instagram. Chissà quali altre sorprese ci riserverà Raikkonen nei prossimi mesi: forse dalla celebre richiesta di “gloves and steering wheel” (guanti e volante, ndr) urlata a Baku passerà a “smartphone and Instragram story“?

Da Formulapassion.it


“Kimi, un grande”–18/12/2017


[…] “Kimi è un grande. Dobbiamo trovare la vite da azionare che gli permetta di essere Kimi sempre e non solo ogni tanto. Con lui mi messaggio in continuazione con il cellulare, è una grandissima persona con un grandissimo talento. Non sono d’accordo con chi dice che era forte una volta, è ancora forte, dobbiamo solo trovare la vite! E’ ancora un piacere vederlo guidare, quando va…”

“Dopo Raikkonen prenderemo un giovane, vediamo come se la cava Leclerc al debutto in Formula Uno e non dispero che si apra uno spazio anche per Giovinazzi, se lo meriterebbe…” […]

Da Blog Turrini


Corse, che passione–16/12/2017


Ferrari F1 driver Raikkonen still has hunger to win races

Ferrari driver Kimi Raikkonen says he still has the hunger to win again in Formula 1 as he starts to prepare for his 16th season.

The 2007 F1 world champion has not won a race since the 2013 Australian Grand Prix, but scored his best points haul since the ’12 season with 205 this year.

Raikkonen, whose contract expires at the end of 2018, will line up alongside Sebastian Vettel next season with Ferrari aiming to produce a title-contending car for a second successive year.

In a clip from Motorsport.tv’s weekly programme The Flying Lap, Raikkonen said: "I wouldn’t be here or next year on the circuit [if] I didn’t have the hunger to win.

"I enjoy racing. I wouldn’t be shy to say it’s the only reason. I want to be in F1. So long as that [hunger] is there, it’s the reason why I’ll give my best."

Raikkonen said a fast start next season will be key to Ferrari mounting a serious challenge to Mercedes, which has won every F1 title since 2014.

"We started the year a bit slowly," said Raikkonen. "We had some good moments, but far from what we wanted if you take the whole year.

"We just need to put things correct for the first race.

"If you don’t get things perfectly, it will cost you a lot of points."

Da Autosport.com